Condizioni di trasporto di Icelandair per passeggeri e bagaglio

 

Introduzione

Queste Condizioni di trasporto regolano il rapporto tra il passeggero e il Vettore in merito al trasporto aereo conformemente a un biglietto su cui è indicato il codice identificativo della compagnia aerea per tale volo o segmento di volo. I diritti e doveri del passeggero nei confronti del Vettore - e viceversa - al riguardo sono definiti nelle Condizioni di trasporto. Il Vettore consiglia al passeggero di leggere attentamente le Condizioni di trasporto, perché, tra le altre cose, definiscono diverse limitazioni, ad esempio in merito ai limiti di responsabilità del Vettore nei confronti del passeggero in caso di danni e ritardi riguardanti il passeggero e/o il relativo bagaglio. Se i limiti di responsabilità del Vettore non soddisfano le esigenze del passeggero, si consiglia di stipulare un'assicurazione di viaggio personale.

Articolo 1 - Significato di espressioni particolari contenute nelle presenti condizioni

Leggendo le presenti condizioni, si noti che:

"SCALI CONCORDATI" indica quei luoghi, escluso il luogo di partenza e il luogo di destinazione, specificati sul biglietto o indicati sui tabelloni del Vettore come scali pianificati nella rotta.

"AGENTE AUTORIZZATO" indica un agente di vendita del passeggero che è stato designato dal Vettore per rappresentare il Vettore nella vendita del trasporto aereo per i servizi del Vettore.

"BAGAGLIO" indica le proprietà personali che il passeggero porta con sé durante il viaggio. Se non diversamente specificato, è costituito dal bagaglio imbarcato e non imbarcato.

"RICEVUTA BAGAGLIO" indica quelle porzioni del biglietto relative al trasporto del bagaglio imbarcato.

"TARGHETTA IDENTIFICATIVA DEL BAGAGLIO" indica un documento rilasciato solamente per l'identificazione del bagaglio imbarcato.

"VETTORE" include il Vettore aereo che emette il biglietto e tutti i Vettori che trasportano o si occupano del trasporto del passeggero e del relativo bagaglio.

"NORME DEL VETTORE" indica le norme, diverse dalle presenti condizioni, pubblicate dal Vettore e valide dalla data dell'emissione del biglietto, che regolano il trasporto dei passeggeri e/o del bagaglio e includono eventuali tariffe applicabili in vigore.

"BAGAGLIO IMBARCATO" indica il bagaglio di cui il Vettore assume la sola custodia e per cui il Vettore ha emesso una ricevuta bagaglio.

"SCADENZA CHECK-IN" indica il limite di tempo per l'aeroporto specificato dalla compagnia aerea entro cui il passeggero deve aver completato le formalità di check-in e, ove applicabile, ritirato la carta di imbarco.

"BIGLIETTO CONGIUNTO" indica un biglietto emesso per il passeggero in relazione a un altro biglietto; questi, insieme, costituiscono un unico contratto di trasporto.

"CONVENZIONE" indica quale dei seguenti strumenti è applicabile:

la Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale, firmata a Varsavia il 12 ottobre 1929;

la Convenzione di Varsavia modificata all'Aia il 28 settembre 1955;

la Convenzione di Varsavia modificata dal protocollo aggiuntivo n. 1 di Montreal (1975);

la Convenzione di Varsavia modificata all'Aia e dal protocollo aggiuntivo n. 2 di Montreal (1975);

la Convenzione di Varsavia modificata all'Aia e dal protocollo aggiuntivo n. 4 di Montreal (1975);

la Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale, firmata a Montreal il 28 maggio 1999;

"TAGLIANDO" indica il tagliando di volo cartaceo e il tagliando elettronico, che autorizzano il passeggero specificato a viaggiare sul volo particolare indicato su di esso.

"DANNI" include decesso, lesioni, ritardo, perdita, perdita parziale o altri danni di qualsivoglia natura derivanti dal o in relazione al trasporto o ad altri servizi effettuati dal Vettore.

"GIORNI" indica i giorni, inclusi tutti i giorni della settimana, a condizione che, a scopo di notifica, il giorno in cui viene consegnata la notifica non venga calcolato e che, al fine di determinare la durata di validità di un biglietto, il giorno di emissione del biglietto o di inizio del volo non venga calcolato.

"TAGLIANDO ELETTRONICO" indica un tagliando di volo elettronico o altro documento valido presente nella base di dati del Vettore.

"BIGLIETTO ELETTRONICO" indica la ricevuta di viaggio emessa dal o per conto del Vettore, il tagliando elettronico e, ove applicabile, un documento di imbarco.

"TAGLIANDO DI VOLO" indica quella porzione del biglietto che riporta l'indicazione "valido per il trasporto", nel caso del biglietto elettronico, il tagliando elettronico, e indica i luoghi specifici tra cui è autorizzato il trasporto del passeggero.

"RICEVUTA DI VIAGGIO" indica un documento o i documenti che formano parte dei biglietti del passeggero, su cui sono specificati il nome del passeggero, informazioni sul volo e avvisi.

"PASSEGGERO" indica qualsiasi persona, eccetto i membri del personale, trasportati o da trasportare su un aeroplano con il consenso del Vettore.

"TAGLIANDO PASSEGGERO" o "RICEVUTA PASSEGGERO" indica quella porzione del biglietto emessa dal o per conto del Vettore, che è così contrassegnata e che deve essere conservata dal passeggero.

"SDR" indica il diritto speciale di prelievo, che è l'unità monetaria composita ufficiale di scambio del fondo monetario internazionale.

"SCALO" indica una sosta nel viaggio del passeggero in un punto compreso tra il luogo di partenza e il luogo di arrivo per un periodo minimo di ventiquattro ore.

"TARIFFA" indica le tariffe pubblicate, le spese e/o le relative Condizioni di trasporto di una compagnia aerea depositate, ove richiesto, presso le autorità appropriate.

"BIGLIETTO" indica il documento denominato "biglietto passeggero e ricevuta bagaglio" o il biglietto elettronico, in entrambi i casi emessi dal o per conto del Vettore e include le Condizioni di trasporto, avvisi e tagliandi inclusi in esso.

"BAGAGLIO NON IMBARCATO" indica qualsiasi bagaglio del passeggero diverso dal bagaglio imbarcato.

Articolo 2 - Applicabilità

2.1. Informazioni generali

2.1.1. Fatto salvo quanto indicato negli Articoli 2.2 - 2.5, queste Condizioni di trasporto si applicano a tutti i trasporti aerei di passeggeri e bagagli, effettuati dal Vettore a titolo oneroso.

2.1.2. Queste condizioni si applicano anche al trasporto gratuito o a tariffa ridotta, fatta eccezione per quanto diversamente stabilito dal Vettore nelle proprie norme o negli opportuni contratti, carte di imbarco o biglietti.

2.2. Voli charter

Se il trasporto viene effettuato in conformità a un accordo di volo charter, queste Condizioni di trasporto si applicano solo nella misura in cui siano incorporate come riferimento o in altro modo nell'accordo di volo charter o sul biglietto.

2.3. Code sharing

Su alcuni servizi il Vettore ha stipulato un accordo con altri Vettori conosciuti come "code sharing". Ciò significa che, anche se il passeggero ha una prenotazione con il Vettore e possiede un biglietto in cui è specificato il nome del Vettore o il codice identificativo della compagnia aerea è indicato come il Vettore, un altro Vettore può gestire il volo.

2.4. Legge prevalente

Le presenti Condizioni di trasporto sono applicabili a condizione che non siano in contrasto con le tariffe dei Vettori o con le leggi applicabili, che non possono essere derogate da un accordo tra le parti; in tal caso prevalgono tali tariffe o leggi.

Se qualche disposizione delle presenti Condizioni di trasporto non fosse valida ai sensi di una qualunque legge applicabile, le altre disposizioni rimangono comunque valide.

Articolo 3 - Biglietti

3.1 Disposizioni generali

3.1.1 Il biglietto costituisce prova inoppugnabile del Contratto di trasporto tra il Vettore e il passeggero specificato sul biglietto. Il Vettore provvede esclusivamente al trasporto del passeggero specificato sul biglietto e il passeggero deve dimostrare la propria identità mediante documento appropriato.

3.1.2 Il biglietto non è trasferibile.

3.1.3 Alcuni biglietti sono venduti a tariffe ridotte, che possono essere parzialmente o totalmente non rimborsabili. Il passeggero deve scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze. Il passeggero può anche stipulare una polizza assicurativa adeguata per coprire i casi in cui il biglietto debba essere annullato.

3.1.4 Il biglietto è e rimane comunque di proprietà del Vettore emittente.

3.1.5 Fatta eccezione per il biglietto elettronico, il passeggero non ha diritto a essere trasportato su un volo a meno che non presenti un biglietto valido, costituito dal tagliando di volo per tale volo, dai tagliandi di volo non utilizzati e dal tagliando passeggero. Inoltre, il passeggero non ha diritto a essere trasportato se il biglietto presentato non è integro o se è stato modificato rispetto a quello emesso dal Vettore o da un agente autorizzato. Nel caso del biglietto elettronico, il passeggero non ha diritto a essere trasportato su un volo a meno che non fornisca prova valida della propria identità e un biglietto elettronico valido sia stato debitamente emesso a nome del passeggero.

3.1.6(a) In caso di perdita o danni del biglietto (o di parte di esso) da parte del passeggero o di mancata presentazione di un biglietto contenente il tagliando passeggero e tutti i tagliandi di volo non utilizzati, su richiesta del passeggero, e se il Vettore ha emesso tale biglietto, il Vettore sostituirà tale biglietto (o parte di esso) tramite emissione di un nuovo biglietto, a condizione che sussistano le prove, immediatamente accertabili, dell'emissione di un biglietto valido per il volo o i voli in questione e che il passeggero sottoscriva un accordo per rimborsare al Vettore eventuali costi e perdite, fino al valore del biglietto originale, necessariamente e ragionevolmente sostenuti dal Vettore per uso errato del biglietto. Il Vettore non pretenderà il rimborso dal passeggero in caso di perdite imputabili alla propria negligenza. Il Vettore che emette il biglietto può addebitare un onere amministrativo ragionevole per questo servizio, salvo il caso in cui la perdita o i danni siano dovuti alla negligenza del Vettore o di un suo agente autorizzato.

3.1.6(b) Nel caso in cui tali prove non siano disponibili o non venga sottoscritto tale contratto, il Vettore può chiedere il pagamento del prezzo totale del biglietto per un biglietto sostitutivo, soggetto a rimborso se e quando il Vettore ha verificato che il biglietto perduto o danneggiato non sia stato utilizzato prima della scadenza della sua validità. Se il biglietto originale viene ritrovato prima della scadenza della sua validità, il passeggero deve restituirlo al Vettore; in questo caso il rimborso summenzionato viene elaborato in quel momento.

3.1.7 Il biglietto è un oggetto di valore, pertanto il passeggero deve prendere le misure necessarie per tutelarlo ed evitarne la perdita o il furto.

3.2 Periodo di validità

3.2.1 Salvo ove diversamente specificato nel biglietto, nelle presenti Condizioni di trasporto o nelle tariffe applicabili (che possono limitare la validità di un biglietto, nel qual caso la limitazione sarà riportata sullo stesso), un biglietto è valido per:

3.2.1.1 (a) un anno dalla data di emissione o

3.2.1.1 (b) un anno a partire dalla data del primo viaggio, che deve essere effettuato entro un anno dalla data di emissione del biglietto.

3.2.2 Se, dopo aver iniziato il viaggio, il passeggero è impossibilitato a proseguirlo entro il periodo di validità del biglietto per motivi di salute, il Vettore può estendere il periodo di validità del biglietto finché il passeggero non sarà nuovamente in grado effettuare il viaggio o fino al primo volo successivo a tale data, dal punto in cui il viaggio viene ripreso e laddove vi sia un posto disponibile nella classe di servizio corrispondente alla tariffa pagata. Tali motivi di salute devono essere provati da un certificato medico. Quando i restanti tagliandi di volo , o il tagliando elettronico in caso di biglietto elettronico, includono uno o più scali, la validità del biglietto può essere estesa per un periodo non superiore a tre mesi dalla data riportata su tale certificato. Se il passeggero è in possesso di un biglietto a tariffa speciale, il limite di tempo massimo per l'estensione è di 7 giorni, a meno che non sia consentito dalle norme applicabili alla tariffa pagata. In tali circostanze il Vettore estende di conseguenza il periodo di validità dei biglietti di altri familiari prossimi che accompagnano il passeggero.

3.2.3 In caso di decesso di un passeggero in viaggio, i biglietti delle persone che lo accompagnano possono essere modificati rinunciando al soggiorno minimo o estendendone la validità. In caso di decesso di un familiare prossimo di un passeggero che ha iniziato il viaggio, può essere modificata la validità dei biglietti del passeggero e dei familiari che lo accompagnano. Tali modifiche vengono apportate dietro ricevuta di un certificato di morte valido e l'eventuale estensione di tale validità non può protrarsi per un periodo superiore a quarantacinque (45) giorni dalla data del decesso.

3.3 Sequenza e uso dei tagliandi

3.3.1 Il biglietto acquistato dal passeggero è valido solo per il trasporto così come riportato sul biglietto, dal luogo di partenza attraverso qualsiasi scalo concordato fino alla destinazione finale. La tariffa pagata si basa sul tariffario del Vettore e dà diritto al trasporto così come riportato sul biglietto. Tale tariffa è una parte essenziale del contratto tra il passeggero e il Vettore. Il biglietto non è valido se non si utilizzano tutti i tagliandi nella sequenza specificata sul biglietto.

3.3.2 In caso di modifica di un qualsiasi aspetto del trasporto è necessario contattare il Vettore anticipatamente. La tariffa per il nuovo trasporto viene calcolata in conformità alle norme sulle tariffe e il passeggero ha la facoltà di accettare il nuovo prezzo o attenersi al trasporto originale riportato sul biglietto.

3.3.3 Ogni tagliando di volo contenuto nel biglietto del passeggero viene accettato per il trasporto nella classe di servizio, nella data e per il volo per il quale è stato prenotato un posto.

3.3.4 Si noti che, se il passeggero non si presenta per il volo senza informare il Vettore in anticipo, il Vettore può cancellare le prenotazioni di andata e/o di ritorno. Può essere addebitata una penale per mancata presentazione.

3.4 Nome e indirizzo del vettore

Il nome del Vettore può essere abbreviato sul biglietto con il codice identificativo della compagnia aerea di due lettere, o in altro modo. L'indirizzo deve essere riferito all'aeroporto di partenza indicato accanto alla prima abbreviazione del nome del Vettore nella casella "Vettore" sul biglietto o, nel caso del biglietto elettronico, indicato per il primo segmento di volo nella Ricevuta di viaggio.

Articolo 4 - Tariffe, tasse, oneri e commissioni

4.1 Tariffe

Le tariffe coprono unicamente il trasporto dall'aeroporto di partenza a quello di destinazione, salvo quanto diversamente ed espressamente specificato. Le tariffe non comprendono il servizio di trasporto a terra fra aeroporti diversi e fra gli aeroporti e i terminal urbani, salvo quanto diversamente ed espressamente specificato. La tariffa viene calcolata in conformità al tariffario del Vettore in vigore alla data di pagamento del biglietto per il viaggio nelle date specificate e per l'itinerario indicato sul biglietto. In caso di modifica dell'itinerario o delle date di viaggio, la tariffa può subire modifiche.

4.2 Tasse, oneri e commissioni

Le tasse, gli oneri e le commissioni applicabili imposti dal governo o da altra autorità o dal gestore aeroportuale sono a carico del passeggero. Al momento dell'acquisto del biglietto al passeggero vengono comunicate le tasse, gli oneri e le commissioni non inclusi nella tariffa, che di norma sono riportati come voci separate sul biglietto. Le tasse, gli oneri e le commissioni imposti sul viaggio aereo sono soggetti a costante modifica e possono essere applicati dopo la data di emissione del biglietto. In caso di aumento di una tassa, un onere o un supplemento indicato sul biglietto, il passeggero è tenuto a pagarlo. Lo stesso vale per eventuali tasse, oneri o commissioni imposti dopo l'emissione del biglietto. Analogamente, in caso di abolizione o riduzione di tasse, oneri o commissioni pagati dal passeggero al Vettore al momento dell'emissione del biglietto e non più dovuti o dovuti con un importo minore, il passeggero ha diritto a un rimborso da parte del Vettore. Se il passeggero non viaggia, può chiedere per iscritto un rimborso delle tasse, degli oneri e delle commissioni pagati, nel qual caso il rimborso può essere soggetto a una commissione amministrativa ragionevole.

4.3 Valuta

Le tariffe, le tasse, gli oneri e le commissioni devono essere pagati nella valuta del paese di emissione del biglietto, salvo il caso in cui venga indicata un'altra valuta dal Vettore o da un suo agente autorizzato al momento o prima del pagamento (ad esempio a causa della non convertibilità della valuta locale). Il Vettore può, a propria discrezione, accettare il pagamento in un'altra valuta.

Articolo 5 - Prenotazioni

5.1 Requisiti per la prenotazione

5.1.1 Il Vettore o un suo agente autorizzato registra la/le prenotazione/i. Su richiesta, il Vettore fornisce conferma scritta della/delle prenotazione/i.

5.1.2 Alcune tariffe sono soggette a condizioni che limitano o escludono il diritto di modificare o cancellare le prenotazioni.

5.2 Limiti temporali di emissione dei biglietti

In caso di mancato pagamento del biglietto nel limite di tempo specificato, comunicato dal Vettore o da un suo agente autorizzato, la prenotazione può essere cancellata.

5.3 Dati personali

Il passeggero conviene che i dati personali sono stati forniti al Vettore allo scopo di effettuare una prenotazione, acquistare un biglietto, ottenere servizi accessori, sviluppare e fornire servizi che favoriscono le procedure di immigrazione e ingresso e trasmettere tali dati alle autorità competenti. Il passeggero autorizza il Vettore a conservare e utilizzare tali dati e a trasmetterli ai propri uffici, ad agenti autorizzati, alle autorità competenti, ad altri vettori o ad altri fornitori dei summenzionati servizi esclusivamente a questi scopi.

5.4 Prenotazione del posto

Il Vettore farà il possibile per accettare richieste anticipate di posti, ma non potrà garantire un posto specifico. Il Vettore e si riserva il diritto di assegnare o riassegnare i posti in qualsiasi momento, anche dopo l'imbarco dell'aeroplano. Tale operazione può essere necessaria per motivi operativi o di sicurezza.

5.5 Riconferma delle prenotazioni

Le prenotazioni di andata o di ritorno possono essere soggette a riconferma entro determinati limiti di tempo specificati nelle norme del Vettore. Se il passeggero non adempie a tale obbligo, le prenotazioni di andata o di ritorno possono essere cancellate.

5.6 Cancellazione di prenotazioni di andata effettuata dal vettore

Se il passeggero non utilizza una prenotazione senza previa notifica al Vettore, il Vettore può cancellare o chiedere la cancellazione delle prenotazioni di andata o di ritorno.

Articolo 6 - Check-in e imbarco

Il passeggero deve presentarsi al check-in e al punto di imbarco con sufficiente anticipo rispetto all'orario di partenza del volo in modo da consentire l'espletamento di tutte le formalità amministrative e di imbarco, e in ogni caso non più tardi del termine specificato dal Vettore. Il Vettore si riserva il diritto di cancellare la prenotazione del passeggero e di non ritardare il volo, qualora il passeggero non si presenti al check-in o al punto di imbarco in tempo utile, non sia provvisto della documentazione necessaria o non sia nelle condizioni di viaggiare. Il Vettore non è responsabile di eventuali perdite o spese causate dalla mancata osservanza da parte del passeggero delle disposizioni del presente Articolo.

Articolo 7 - Rifiuto e limitazione del trasporto

7.1 Diritto di rifiuto al trasporto

Il Vettore può rifiutarsi di trasportare il passeggero o il suo bagaglio per motivi di sicurezza o nel caso in cui il Vettore, a propria ragionevole discrezione, ritenga che si sia verificata una delle seguenti condizioni:

7.1.1 Tale azione è necessaria per il rispetto di leggi, regolamenti e qualsivoglia disposizione amministrativa in vigore di qualsiasi stato di partenza, destinazione o da sorvolare.

7.1.2 Il trasporto del passeggero o del suo bagaglio può compromettere o influenzare la sicurezza, la salute e la comodità degli altri passeggeri o dell'equipaggio.

7.1.3 Lo stato mentale o fisico del passeggero, incluso l'abuso di alcol o droghe, mette in pericolo o a rischio la sua persona, gli altri passeggeri, i membri dell'equipaggio o la proprietà.

7.1.4 Il passeggero ha tenuto un comportamento inaccettabile durante un volo precedente e il Vettore ha ragione di ritenere che tale comportamento possa ripetersi.

7.1.5 Il passeggero si è rifiutato di sottoporsi a un controllo di sicurezza.

7.1.6 Il passeggero non ha pagato la tariffa, le tasse, gli oneri o le commissioni applicabili.

7.1.7 Il passeggero non è in possesso di documenti di viaggio validi, cerca di entrare in un paese per il quale può soltanto transitare o per il quale non ha documenti di viaggio validi, distrugge i suoi documenti di viaggio durante il volo o si rifiuta di consegnare i propri documenti di viaggio al personale di bordo, dietro rilascio di una ricevuta, se così richiesto; se il Vettore con qualsiasi altro mezzo ha motivo di ritenere che al passeggero non sia consentito l'ingresso nel paese di destinazione o in qualunque altro paese di transito.

7.1.8 Il passeggero esibisce un biglietto che ha acquisito illegalmente o da un'entità diversa dal Vettore o dai suoi agenti autorizzati, di cui è stato denunciato lo smarrimento o il furto o che è contraffatto, oppure il passeggero non è in grado di dimostrare di essere il titolare del biglietto.

7.1.9 Il passeggero non ha rispettato i requisiti di cui all'Articolo 3.3 sopra in merito alla sequenza e all'utilizzo dei tagliandi o esibisce un biglietto che è stato emesso o modificato, non dal Vettore o da un suo Agente autorizzato, oppure il biglietto è danneggiato.

7.1.10 Il passeggero non rispetta le norme di sicurezza del Vettore.

7.2 Limiti di trasporto

L'accettazione del trasporto di minori non accompagnati, disabili, donne in stato interessante, persone con patologie mediche o altre persone che necessitano di assistenza speciale è soggetta ad accordo preventivo con il Vettore. I passeggeri con disabilità che hanno comunicato al Vettore le loro esigenze particolari al momento dell'emissione del biglietto, e che il Vettore ha accettato di trasportare, non si vedranno successivamente rifiutare il trasporto a causa di tale disabilità o della necessità di essere assistiti.

Articolo 8 - Bagaglio

8.1 Franchigia bagaglio

Il passeggero può trasportare gratuitamente un bagaglio soggetto alle norme/condizioni e alle limitazioni del Vettore, che sono disponibili sul sito web www.icelandair.com e su richiesta.

8.2 Eccedenza bagaglio

Al passeggero è richiesto il pagamento di un supplemento per il trasporto di bagagli in eccedenza rispetto alla franchigia bagaglio. Le relative tariffe sono disponibili sul sito web www.icelandair.com e su richiesta.

8.3 Oggetti non accettati come bagaglio

8.3.1 Il passeggero non può includere nel proprio bagaglio:

8.3.1.1 Oggetti che possano danneggiare l'aeroplano, le persone o le proprietà a bordo dell'aeroplano, come quelli specificati nelle Istruzioni tecniche per il trasporto aereo sicuro di merci pericolose dell'organizzazione per l'aviazione civile internazionale (ICAO, International Civil Aviation Organisation) e nella Normativa sulle merci pericolose dell'associazione internazionale per il trasporto aereo (IATA, International Air Transport Association). Maggiori informazioni possono essere richieste al Vettore.

8.3.1.2 Oggetti il cui trasporto è vietato dalle leggi applicabili, dalle normative o dai decreti in vigore di qualsiasi stato di partenza, destinazione o da sorvolare.

8.3.1.3 Animali vivi, fatto salvo quanto indicato nell'Articolo 8.9.

8.3.1.4 Oggetti ragionevolmente considerati inadatti al trasporto dal Vettore, perché pericolosi o non sicuri a causa del loro peso, dimensione, forma o caratteristiche, oppure perché fragili o deperibili considerando, tra le altre cose, il tipo di aeroplano utilizzato. Maggiori informazioni sugli oggetti non consentiti sono disponibili su richiesta

8.3.2 Armi da fuoco e munizioni, eccetto quelle destinate ad attività sportive e di caccia, non sono accettate come bagaglio. Armi da fuoco e munizioni destinate ad attività sportive e di caccia possono essere accettate come bagaglio imbarcato. Le armi da fuoco devono essere scariche con la sicura inserita e adeguatamente imballate. Il trasporto di munizioni è soggetto alle normative ICAO e IATA, così come specificato nell'Articolo 8.3.1.1.

8.3.3 Armi quali antiche armi da fuoco, spade, coltelli e oggetti simili possono essere accettate come bagaglio imbarcato a discrezione del Vettore, ma non ne è consentito il trasporto nella cabina dell'aeroplano.

8.3.4 È consigliabile che il passeggero non inserisca nel bagaglio imbarcato denaro, chiavi, gioielli, metalli preziosi, oggetti fragili o deperibili, computer, telefoni cellulari, dispositivi elettronici personali, titoli negoziabili, effetti o altri oggetti di valore, documenti aziendali, passaporti e altri documenti di identità.

8.3.5 Se, malgrado il divieto, uno degli oggetti di cui agli Articoli 8.3.1, 8.3.2 e 8.3.4 viene inserito nel bagaglio imbarcato, il Vettore non si assume alcuna responsabilità in caso di eventuali perdite, ritardi o danni di tali oggetti. Eventuali controversie o problemi derivanti sono esclusiva responsabilità del passeggero.

8.4 Diritto di rifiuto al trasporto

8.4.1 Ai sensi degli Articoli 8.3.2 e 8.3.3 il Vettore può rifiutare il trasporto come bagaglio degli oggetti descritti al punto 8.3 e può rifiutare il trasporto successivamente alla scoperta di tali oggetti.

8.4.2 Il Vettore può rifiutarsi di trasportare come bagaglio qualunque oggetto considerato dal Vettore non idoneo al trasporto per dimensioni, forma, peso, contenuto e tipologia, o per motivi operativi o di sicurezza o per la comodità degli altri passeggeri. Maggiori informazioni sugli oggetti non consentiti sono disponibili su richiesta

8.4.3 Il Vettore può rifiutarsi di trasportare un bagaglio imbarcato che non sia adeguatamente imballato in valigie o contenitori adeguati, per garantirne il trasporto sicuro con la consueta cura nella movimentazione. L'imballaggio adeguato è responsabilità del passeggero; se è decisione del passeggero l'imbarco del bagaglio imballato in modo non idoneo, il passeggero lo fa a proprio rischi. Il Vettore non si assume alcuna responsabilità per problemi derivanti da un imballaggio non idoneo.

8.4.4 Fatti salvi eventuali accordi preventivi per il trasporto con il Vettore, il Vettore può trasportare il bagaglio in eccedenza rispetto alla franchigia gratuita applicabile su voli successivi senza che sia previsto alcun indennizzo per il passeggero per tale ritardo.

8.5 Diritto di perquisizione

Per motivi di sicurezza il Vettore può chiedere al passeggero il consenso per sottoporre a perquisizione ed esame radioscopico la sua persona e il suo bagaglio e a controllo del suo bagaglio ai raggi X. Se il passeggero non è presente, il suo bagaglio può essere ispezionato in sua assenza per verificare che il passeggero non sia in possesso degli oggetti descritti nell'Articolo 8.3.1 o che il suo bagaglio non contenga tali oggetti o eventuali armi da fuoco, munizioni o armi non presentate al Vettore in conformità agli Articoli 8.3.2 o 8.3.3. Se il passeggero non intende soddisfare tale richiesta, il Vettore può rifiutare il trasporto del passeggero e del suo bagaglio. In caso di danni al passeggero o al suo bagaglio imputabili a una perquisizione, a un esame radiografico o a un controllo a raggi X, il Vettore non potrà essere ritenuto responsabile di tali danni salvo in caso di errore o negligenza del Vettore.

8.6 Bagaglio imbarcato

8.6.1 All'atto della consegna al Vettore del bagaglio da imbarcare, il Vettore se ne assume la custodia ed emette una targhetta identificativa per ogni elemento del bagaglio imbarcato.

8.6.2 Il bagaglio imbarcato deve riportare il nome del passeggero e altre informazioni personali di identificazione. Questi dati devono essere chiaramente visibili all'interno e all'esterno del bagaglio. È necessario indicare nome, indirizzo di residenza, numero di telefono ed e-mail.

8.6.3 Se possibile, il bagaglio imbarcato viene trasportato sullo stesso aeroplano del passeggero, salvo il caso in cui il Vettore decida, per motivi operativi o di sicurezza, di trasportarlo su un altro volo. Se il bagaglio imbarcato viene trasportato su un volo successivo, la consegna dello stesso è a carico del Vettore, salvo il caso in cui la legge in vigore richieda la presenza del passeggero per lo sdoganamento.

8.6.4 Avviso sui limiti di responsabilità

Il Vettore non si assume alcuna responsabilità per oggetti di valore fragili o articoli deperibili, inclusi:

a) Denaro, gioielli, metalli preziosi, titoli negoziabili, atti, effetti o altri oggetti di valore

b) Documenti aziendali, passaporti e altri documenti di identità o campioni

c) Indumenti bagnati o altri oggetti bagnati che potrebbero danneggiare il contenuto del bagaglio

d) Qualsiasi oggetto fragile (ad esempio oggetti di vetro e ottici)

e) Componenti elettrici o elettronici (ad esempio computer, apparecchiature audio o fotografiche, dispositivi elettronici personali)

f) Alimenti o altri articoli deperibili (qualsiasi articolo con una data di scadenza)

g) Oggetti imballati in modo non idoneo (ad esempio tavole da surf, windsurf, sci, biciclette, seggioloni per bambini, carrozzine e carrelli)

h) Qualsiasi contenitore e bottiglia contenente liquidi o creme

i) Qualsiasi oggetto legato all'esterno di una valigia e in seguito smarrito o danneggiato

j) Qualsiasi oggetto portato in cabina dal passeggero

k) Qualsiasi perdita derivante dallo smarrimento, dal trattamento inadeguato o da danni al bagaglio del passeggero.

8.6.5 Imballaggio adeguato

L'imballaggio degli oggetti fragili per il bagaglio imbarcato non è considerato imballaggio adeguato e rientra nell'ambito dei limiti di responsabilità.

I passeggini e le carrozzine devono essere imballati con della pellicola trasparente spessa o in una borsa/custodia apposita; rimuovere le ruote, se possibile, e non imbarcare altri oggetti insieme al passeggino.

Le biciclette d